Linee guida per la preparazione delle prove finali.

In base all’articolo 12 dell’Ordinamento Didattico della Scuola, in ottemperanza al D.M. 509/1998, vengono date indicazioni relative alle prove finali per ottenere il Diploma di specializzazione in psicoterapia.

Le prove consistono nella discussione e nella valutazione di:

      a) una relazione scritta e orale su un lavoro di psicoterapia svolto con supervisione;

      b) una tesi di argomento clinico psicoterapeutico inerente al modello della Scuola.

La valutazione finale sarà espressa in settantesimi.

In caso di esito positivo il candidato riceverà il Diploma di Specializzazione in Psicoterapia dell’Istituto di Psicoterapia Integrata che legittima all’esercizio dell’attività psicoterapeutica (D.M. 509/1998).

Si richiamano alcuni elementi utili per una buona organizzazione di questi documenti clinico-scientifici:

a) relazione scritta e orale su un lavoro di psicoterapia svolto con supervisione.

Per quanto riguarda la relazione sul lavoro di psicoterapia essa si articola in un percorso espositivo clinico costituito da:

– storia clinica di vita della persona-paziente;

– storia del lavoro di terapia e di supervisione;

– analisi degli elementi di metodo;

– analisi dei processi della persona-paziente e del candidato/a-terapeuta;

– valutazioni dell’esperienza (narrativa del terapeuta) anche in riferimento alla valutazione della  valenza didattica personale (punti “forti” e  punti “deboli”).

 Dal documento deve risultare con chi il candidato ha svolto supervisione della storia e per quante volte.

E’ possibile anche presentare registrazioni audio e/o video, condotte a termini di legge, di sequenze dell’esperienza terapeutica, con conseguente discussione.

La finalità di questa prova clinica non è la valutazione assoluta dell’efficienza e dell’efficacia del candidato né della sua adesione a una “ideologia integrativa”, ma piuttosto quella delle capacità di “ragionare sulla natura delle cose” sia personali che professionali.

L’esperienza didattica della Scuola, attraverso gli anni, mostra che il lavoro di preparazione della tesi e della storia terapeutica con supervisione clinica necessita tempi adeguati di svolgimento e di riflessione per cui i candidati devono programmare con congruo anticipo le loro attività.

b) tesi di argomento clinico psicoterapeutico inerente al modello della Scuola.

Il lavoro della tesi è uno studio teorico e clinico con documentazioni scientifiche di argomenti rilevanti nel campo dell’integrazione teorica in psicoterapia con particolare riferimento al modello specifico della Scuola.

– Esso è costruito secondo modalità consuete per la redazione di un lavoro scientifico:

– Titolo, autore, relatore, correlatore e parole chiave
– Outline o piano di esposizione con relativo indice di pagine
– Summary
– Review recente sull’argomento clinico terapeutico prescelto e sviluppo della tesi specifica.
– Una documentazione empirica o sperimentale, relativa a un’esperienza diretta e personale in riferimento alla tesi.
– Una terza parte con dati qualitativi e/o quantitativi che evidenzia e discuta i risultati.
– Conclusioni in relazione al percorso di studio e di ricerca compiuto sull’argomento.
– Riferimenti bibliografici a norma APA.

L’argomento del lavoro di ricerca è ovviamente libero e risulta da un interesse personale del candidato/a.

Il relatore della tesi può essere scelto esclusivamente fra i docenti della Scuola. Con riferimento al Codice Deontologico degli psicologi il terapeuta personale non può essere relatore o correlatore del candidato.

– Eventuali esperti esterni devono essere associati ad un docente della Scuola.

– Ciascun docente può essere relatore al massimo di due tesi per sessione.

– Il correlatore è invece designato dalla Scuola

La sessione di tesi per l’anno didattico 2017 si svolgerà sabato 16 giugno

– I candidati devono presentare alla segreteria la domanda di ammissione all’esame di diploma entro, e non oltre, il 14 maggio.

La domanda può essere inviata tramite email a info@integrazionepsicoterapia.com o per posta all’indirizzo della Sede legale della Scuola.

– Gli elaborati (storia clinica di vita e tesi) vanno consegnati in formato elettronico (.pdf) alla segreteria entro il 2 giugno. Sarà cura della segreteria inviare copie ai membri delle commissioni.

– E’ raccomandata la presentazione dell’elaborato in forma di power point. La consegna di questo materiale informatico dovrà seguire i tempi di consegna indicati al punto precedente.

– Il candidato dovrà presentare il giorno della tesi 3 copie cartacee rilegate degli elaborati.

FORMATTAZIONE DEL TESTO

  • tipo di carattere: Times New Roman;
  • dimensione carattere: si consiglia la dimensione di 12 pt.
  • interlinea: doppia;
  • giustificare: il testo, le note e la bibliografia
  • fissazione dei margini della pagina: 3,5 sx, 3.0 altri margini
  • numerazione delle pagine: in basso – allineamento: centrato
  • la stampa della tesi deve essere eseguita fronte-retro, con rilegatura